“Voi siete i prossimi tre secondi”