Regolamento

Al servizio del calcio, a tutela delle regole: ecco la sintesi del ruolo di terzietà svolto dagli arbitri di tutti i tempi. Cento anni dopo la fondazione dell’Associazione Italiana Arbitri, avvenuta il 27 agosto 1911, pubblichiamo l’edizione 2013 del Regolamento del calcio.

La struttura portante delle regole fondamentali del giuoco non è cambiata nel tempo, conservando la connotazione tradizionale. Negli anni si sono succedute alcune modifiche per tenere le regole al passo con i tempi di evoluzione del calcio moderno, favorendo lo sviluppo della componente spettacolo e contribuendo a far crescere lo sport più bello del mondo.

Ringrazio il Settore Tecnico Arbitrale per avere realizzato l’aggiornamento della traduzione del testo originale del regolamento, curato dall’International Football Association Board (I.F.A.B.), e coloro che hanno collaborato alla riedizione.

La cultura del rispetto delle regole è la condizione senza la quale viene meno il significato di una progressione certa e di credibilità del contesto in cui le regole vengono applicate. Dunque la conoscenza del regolamento è indispensabile per garantire la regolarità del giuoco. Ciò riguarda gli arbitri ma anche tutte le altre figure che si impegnano nella pratica di questa disciplina sportiva: calciatori, allenatori e dirigenti.

Il Presidente A.I.A.
Marcello Nicchi


Regolamento del Giuoco del calcio e Guida Pratica
Edizione 2016 – [DOWNLOAD]

Regolamento del Calcio a 5
Edizione 2014, casistica e linee guida – [DOWNLOAD]

Regolamento dell’AIA
[DOWNLOAD]

Regolamento del Beach Soccer
Edizione 2013 – [DOWNLOAD]