Preparazione Atletica

Polo di allenamento sezionale

Per l’anno calcistico 2016/17 il Presidente, con l’avallo del CDS, ha stipulato una convenzione con il responsabile dell’impianto di calcio  sito a Collegno in via Antica di Rivoli 15, con un uso esclusivo per gli arbitri sella sezione, con orario prefissato dalle ore 19:00 alle 21.00 di ogni Mercoledì.

Per qualsiasi informazione in merito potete contattere direttamente il referente atletico Francesco Loiodice.

Preparazione pre-campionato

Quanto viene proposto di seguito è un programma di massima utile per permettere ad ogni arbitro di affrontare con successo le sollecitazioni fisiche indotte dalla prossima stagione agonistica. Questo programma di allenamento è stato predisposto dal Prof. Carlo Castagna Metodologo Allenamento AIA.
Preparazione Atletica Pre-Campionato


Preparazione (bi)settimanale

Questo programma permette ad ogni arbitro di allenarsi correttamente nella settimana prima di una gara o nei 15 giorni precedenti. Anche questo programma di allenamento è stato predisposto dal Prof. Carlo Castagna Metodologo Allenamento AIA.
Preparazione atletica ciclo campionato

Riscaldamento pre-gara

Riscaldamento effettuato in campo per un totale di 25′

  • 7’ corsa lenta a ritmo blando
  • 3’ stretching (15” per ogni gruppo muscolare degli arti inferiori)
  • 5’ andature (skip, corsa calciata, slanci, aperture e chiusure degli arti inferiori, corsa laterale, corsa laterale incrociata..)
  • 3 x 50mt in allungo a velocità progressiva con recupero di passo
  • 3 x 20 mt in accelerazione (sprint)

Test atletici

Arbitri

Yo Yo Intermittent Recovery Test

È da oggi disponibile per tutti gli associati il file audio in formato mp3 della prova atletica che sarà eseguita nelle future sessioni di test secondo quanto disposto dai vari OO.TT.NN.
In aggiunta al file audio, vengono fornite le indicazioni per la corretta esecuzione e la griglia di registrazione dei risultati per i referenti atletici (nella griglia sono presenti le varie indicazioni sulla valutazione delle prestazioni degli arbitri). Viene inoltre messo a disposizione un breve filmato che mostra l’esecuzione del test evidenziando gli aspetti fondamentali. I files vengono rilasciati con il solo scopo di permettere a tutti gli associati di eseguire il test autonomamente presso la loro sede di allenamento.

Scheda Protocollo Limiti Test Audio Video

 

Assistenti

Yo Yo Intermittent Endurance Test Livello 2 (Ariet test)
Sono disponibili per gli associati alcuni documenti utili per la preparazione dell’ARIET test, che progressivamente sarà introdotto per gli assistenti (nel corso della stagione) e per gli arbitri del calcio a 5 (test di inizio campionato). In aggiunta al file audio, vengono fornite le indicazioni per la corretta esecuzione e la griglia di registrazione dei risultati per i referenti atletici (nella griglia sono presenti le varie indicazioni sulla valutazione delle prestazioni degli arbitri). I files vengono rilasciati con il solo scopo di permettere a tutti gli associati di allenarsi al meglio per l’effettuazione dei test.

Scheda Protocollo Audio Video


5×30

Nel corso della gara l’Assistente Arbitro (AA) viene chiamato a far fronte a sequenze di attività svolte ad alta intensità con ridotti tempi di recupero.
Lo scopo del test 5x30m è quello di valutare la tua efficienza nell’effettuare sprint massimali con ridotto tempo di recupero.
Pertanto l’Abilità di Ripetere Sprint (ARS) costituisce una peculiarità prestativa dell’AA.
Buone prestazioni in questo test sono indice di una buona efficienza fisica indispensabile per affrontare con successo la gara.

Protocollo


10 8 8 10

Nel corso di un incontro di calcio l’Assistente Arbitro è sottoposto a numerosi cambi di senso passando repentinamente dalla corsa avanti a quella laterale. Questo nell’intento di seguire con efficacia la linea del fuori gioco.
Il test 10-8-8-10 costituisce una prova atta alla valutazione dell’abilità dell’Assistente Arbitro nell’effettuare repentini cambi di senso impiegando percorrenze (distanze e percorso) e modalità di spostamento specifiche all’attività di gara.
Il test 10-8-8-10 valuta quindi una componente di una abilità più complessa quale l’agilità che implica, oltre al cambio di direzione o di velocità, anche una reazione ad uno stimolo esterno di varia natura.
Buone prestazioni in questo test sono indice di una buona efficienza neuromuscolare utile per affrontare con successo la gara.

Protocollo

Limiti test atletici

Ogni test atletico ha un particolare limite minimo definito per categoria. Di seguito il link alla tabella in questione.

Tabella Limiti